Elie Saab presenta una collezione raffinata con abiti che prendono vita con il movimento e silhouette eteree in abiti da sera lunghi.

Come il sole che brilla sul Mar Mediterraneo, la palette di colori che va dal verde polvere al blu, dal rosa al beige e all’ avorio. Le donne sono tutte principesse sognatrici: tulle, chiffon, cristalli e strepitosi sfumati  dal nero al bianco passando per il viola. Nessuno è in grado di giocare con un rischio come lo sfumato e trasformarlo in un marchio di eleganza come Elie Saab.
Basta il nome a far sospirare le donne di tutto il mondo, perché di fronte alle creazioni del designer libanese si tende a perdere ogni aplomb e trasformarsi in una bambina sognatrice: gli abiti per l’haute couture sono sempre la dimensione reale di un mondo da fiaba ogni volta diverso, ogni volta più etereo e ricco di sfumature.
I tagli degli abiti abbandonano la sirena per concentrarsi su ampie gonne fruscianti, dolci linee scivolate e timidi strascichi che non appesantiscono mai la figura, anzi, donano levità e morbidezza. Equilibrio, delicatezza e misura sono i tre pilastri per l’esaltazione della figura femminile, punto fermo attorno al quale ruotano dolcemente le creazioni del designer libanese.
Le collezioni estive di Elie Saab hanno sempre un qualcosa di effimero e impalpabile, quasi come fossero delicate nuvole, quasi lo stilista dovesse vestire una dea della natura.
Indubbiamente, in ogni collezione, c’è romanticismo, femminilità e sensualità, ma le sensazioni e le emozioni trasmesse sono ogni volta diverse.

Credits: ELIE SAAB

Redatto da: CLAUDIA PALOMBI