L’enfant terrible Miley Cyrus simbolo della provocazione si mostra senza veli e irriconoscibile nello scatto di David LaChapelle

L’enfant terrible Miley Cyrus da qualche anno ha scelto un profilo più basso, dopo anni in cui l’ex star Disney era diventata il simbolo della provocazione, scatenando sentimenti contrastanti a seconda di chi si interrogasse, tra video in cui si mostrava nuda mentre cavalcava una palla da demolizione, “scandalosi” twerking in diretta tv e spinelli fumati sempre durante importanti appuntamento del mondo discografico.

Poi però, ad un certo punto, la giovane popstar è un po’ “scomparsa” dai radar del gossip, facendosi da parte e tornando ad essere quella giovane ragazza che era con  Hannah Montana.

Ma il discorso che stiamo per affrontare è sicuramente diverso da quello visto fino ad oggi di Miley Cyrus.

L’immagine senza veli della popstar appare infatti sulla copertina di un volume pubblicato da una delle più autorevoli e prestigiose case editrici in ambito artistico-architettonico.

La popstar americana si è infatti prestata a posare per la cover di “Lost + Found“, volume edito dalla Taschen – casa editrice tedesca che in catalogo vanta pubblicazioni riguardanti grandi maestri contemporanei come, tra i tantissimi, Salvador Dalí e Frank Lloyd Wright – al quale il fotografo delle rockstar David LaChapelle sta lavorando da ormai dieci anni.

La Cyrus non è l’unica artista musicale immortalata da LaChapelle per il suo “Lost + Found“: nel volume sono inclusi ritratti di – tra gli altri – David Bowie, Lana Del Rey, Lady Gaga, Whitney Houston, Nicki Minaj, Keith Richards, Rihanna, Britney Spears, Kanye West, Pharrell Williams e Amy Winehouse.